Interlocutori

Insieme contro il cancro

La squadra di interlocutori che affianca AIRC e FIRC è una forza imponente, che dà l’idea di quanto la nostra missione sia sentita e condivisa da tutta la collettività.

Quest’ultima è la beneficiaria finale delle attività che svolgiamo. La ricerca è, infatti, lo strumento più democratico e giusto per portare vantaggi all’intera società senza distinzioni economiche, sociali, religiose.

Il sostegno della collettività

Per svolgere la nostra missione ci affidiamo a interlocutori interni ed esterni. Con strumenti e metodi diversi ognuno di loro contribuisce al progresso della ricerca: se i ricercatori perseguono un obiettivo etico e professionale, sostenitori, volontari e partner ne supportano il lavoro.

Inoltre, per diffondere i nostri messaggi possiamo contare sull’aiuto dei media, delle istituzioni, dei testimonial, delle scuole: un circolo virtuoso che permette alla società di beneficiare dei progressi della ricerca.
E viceversa.

AIRC FIRC ISTITUZIONI FORNITORI CONTRIBUENTI 5 PER MILLE PERSONALE TESTIMONIAL IMPRESE SCUOLA MEDIA VOLONTARI RICERCATORI SOSTENITORI COLLETTIVITÀ
AIRC FIRC ISTITUZIONI FORNITORI CONTRIBUENTI 5 PER MILLE PERSONALE TESTIMONIAL IMPRESE SCUOLA MEDIA VOLONTARI RICERCATORI SOSTENITORI COLLETTIVITÀ

I SOSTENITORI

Nel 1966, a un anno dalla fondazione, i soci erano 568. In 54 anni la loro crescita è stata straordinaria e il totale dei sostenitori ha raggiunto i 4 milioni e mezzo. Tra loro ci sono anche persone che hanno scelto di fare una donazione da cellulare o da telefono fisso, tutti coloro che hanno scelto le nostre bomboniere per festeggiare i loro giorni più importanti, chi ha fatto una grande donazione, una donazione in memoria o ha fatto testamento a favore di AIRC. Diventare sostenitore di AIRC significa stringere un legame continuo con il mondo della ricerca.

I CONTRIBUENTI 5 PER MILLE

Grazie all’opportunità offerta dalla Legge finanziaria, dal 2006 centinaia di migliaia di persone hanno deciso di dare il proprio sostegno alla ricerca sul cancro, destinando ad AIRC e FIRC il 5 per mille delle imposte relative ai redditi dell’anno precedente.

LE IMPRESE

Il mondo delle imprese ha un ruolo determinante nella nostra attività di raccolta fondi. AIRC è nata e cresciuta negli anni proprio grazie al sostegno di coraggiosi e illuminati imprenditori, che hanno colto quanto sia indissolubile il binomio investimento in ricerca scientifica e progresso del sistema Paese. Il sostegno delle imprese è fondamentale anche per le attività di sensibilizzazione rivolte ai loro clienti e dipendenti in modo da informarli sui successi in campo scientifico e sull’importanza della prevenzione e di uno stile di vita sano. Le aziende assurgono così anche a un ruolo di ambasciatori e divulgatori dei risultati della ricerca di AIRC. Oggi AIRC può contare su oltre 7.200 imprese che, ogni anno, confermano la loro partecipazione.

IL PERSONALE

La gestione delle risorse si fonda su professionalità, dinamismo e collaborazione. Le competenze e la passione delle persone che collaborano con noi garantiscono il successo della missione di AIRC. Da anni siamo impegnati in una trasformazione interna che mira a incrementare la diffusione di logiche e metodi incentrati sulla professionalità e sullo sviluppo delle competenze. Nel 2019 abbiamo avviato diversi progetti di formazione del personale, tra cui una serie di incontri di approfondimento sulla ricerca oncologica tenuti dal direttore scientifico Federico Caligaris Cappio e dedicati a tutti i dipendenti di AIRC e FIRC.

I TESTIMONIAL

AIRC si impegna a divulgare al più ampio pubblico possibile la sua missione, perché vi siano sempre maggiore sensibilizzazione e una crescente cultura della donazione. Nelle attività di comunicazione assumono quindi un ruolo importante i nostri ambasciatori e testimonial. AIRC può contare su molte personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport, che scelgono di mettere la loro popolarità al servizio della nostra missione e di diventarne portavoce presso il loro pubblico, promuovendo le nostre campagne sui media e attraverso i loro canali e partecipando agli eventi territoriali. Ai testimonial Antonella Clerici e Carlo Conti, che hanno ricevuto il testimone da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, si sono affiancati Francesco Acerbi, Giulia Arena, Bruno Barbieri, Andrea Berton, Leonardo Bonucci, Camihawke, Moreno Cedroni, Maddalena Corvaglia, Carlo Cracco, Geppi Cucciari, Carlotta Ferlito, Rita Forte, Remo Girone, Loretta Goggi, Margherita Granbassi, Flavio Insinna, Claudio Marchisio, Justine Mattera, Ferzan Ozpetek, Benedetta e Cristina Parodi, Paolo Pizzo, Alessio Romagnoli, Carolyn Smith e Tiberio Timperi.

I RICERCATORI

La ricerca oncologica è da sempre complessa e specialistica: ci sono scienziati che analizzano i meccanismi alla base del funzionamento cellulare, altri che cercano nuovi farmaci, altri ancora che si concentrano su innovative tecniche di diagnosi e cura. Tutti sono indispensabili a comporre l’insieme di conoscenze che, passo dopo passo, ci darà la chiave per curare il cancro. Sostenendo oltre 5.000 ricercatori, AIRC e FIRC sono oggi il principale polo privato di finanziamento della ricerca sul cancro in Italia.

I MEDIA

I mezzi di informazione ci permettono di far conoscere la nostra missione ad ampie fasce della popolazione attraverso contenuti scientifici validati e storie dei protagonisti della ricerca, proposte da AIRC per costruire approfondimenti e programmi di servizio. La nostra attività sulla carta stampata è svolta sui principali quotidiani nazionali e i loro inserti e su oltre 250 quotidiani locali. Un pubblico più ampio e trasversale viene raggiunto grazie a una costante e capillare presenza sulle tv e radio nazionali e regionali e sul web.

I VOLONTARI

La ricerca sul cancro può contare su migliaia di persone che decidono di regalare ad AIRC e FIRC il loro tempo e il loro impegno e, con grande disponibilità, avvicinano i cittadini al mondo della ricerca sul cancro. Essere volontari significa sostenere attivamente la ricerca, contribuire a organizzare le manifestazioni di piazza, farsi promotori di iniziative locali o aiutare i Comitati regionali nel loro lavoro quotidiano. Senza i volontari, coordinati nella loro operatività dai nostri Comitati regionali, non avremmo mai potuto tessere quella rete di relazioni che rappresenta il motore economico della ricerca sul cancro, ma soprattutto funziona da modello di consapevolezza per tutta la collettività. Per sostenerli nel loro ruolo strategico di rappresentanti AIRC sul territorio, nel 2019 abbiamo aumentato il numero di incontri con i ricercatori erogati, per avvicinare sempre più i volontari al mondo della ricerca oncologica che sostengono così attivamente. Abbiamo inoltre realizzato moduli formativi rivolti specificamente ai responsabili di piazza per sostenerli ulteriormente nella preparazione per le manifestazioni nazionali, nel coinvolgimento di nuovi volontari e nell’utilizzo degli strumenti digitali a loro disposizione.

LA SCUOLA

AIRC ha da tempo un’intensa collaborazione con la scuola, con lo scopo di avvicinare i ragazzi al mondo della ricerca sul cancro e della scienza e sensibilizzarli sui temi della salute e della cittadinanza attiva, attraverso percorsi complementari al programma didattico, per ogni ordine e grado scolastico. Nel 2019 è proseguito il progetto AIRC nelle scuole, che propone a studenti e insegnanti un approccio interdisciplinare, attività basate sul metodo dell’inquired based learning e proposte ludico-didattiche.

LE ISTITUZIONI

Un contesto istituzionale e culturale sensibile è fondamentale perché l’innovazione scientifica contribuisca ancor di più al benessere collettivo. La stabilizzazione del 5 per mille ne è un esempio. Non solo, questo strumento fa parte di un circolo virtuoso che riporta il 75 per cento delle erogazioni AIRC e FIRC dentro istituzioni di ricerca pubbliche. Il sodalizio con le istituzioni raggiunge la sua massima espressione in occasione dei Giorni della Ricerca. Anche quest’anno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Palazzo del Quirinale una selezione di rappresentanti del mondo della scienza e della ricerca sul cancro.

I FORNITORI

Ci assicuriamo che l’offerta dei nostri fornitori rispetti sempre degli standard qualitativi elevati al giusto prezzo, attraverso anche un confronto costante con il mercato dei beni e dei servizi. Per questo sono state stabilite delle procedure per gli acquisti a cui tutta AIRC si attiene. Un ufficio dedicato si occupa di controllarne e garantirne la corretta applicazione e una società di revisione esterna verifica semestralmente che siano state correttamente eseguite.