La raccolta fondi

Investire con efficacia ogni euro significa rendere concreto il nostro impegno per garantire competitività e innovazione alla ricerca oncologica italiana. Inoltre, la natura diffusa delle azioni intraprese e il coinvolgimento di tutte le aree della collettività svincolano Associazione e Fondazione da legami con i donatori, preservando l’andamento della raccolta e le stesse scelte strategiche.

I proventi della raccolta fondi nell’esercizio 2015, compreso il contributo del 5 per mille, ammontano a 122,2 milioni di euro e superano così l’obiettivo preventivato.

AIRC crede da sempre nella forza del direct mailing per coinvolgere, informare e raggiungere soci acquisiti e potenziali: nel 2015 abbiamo ricevuto 748.500 quote associative attraverso bollettini di ccp. Inoltre, l’Associazione è sempre più attenta ai canali digitali. La scelta di tecnologie tra le più evolute riesce a seguire le esigenze multicanale del sostenitore attraverso la coerenza dei contenuti sui molteplici punti di contatto.

In Viaggio con la Ricerca è il programma di donazione continuativa che dà la possibilità a tanti giovani ricercatori di compiere un percorso professionale che prevede un primo periodo all’estero e uno successivo in Italia. Inoltre, in occasione dello scorso Natale AIRC ha rinnovato la campagna che invita aziende e imprenditori a scegliere i messaggi augurali dell’Associazione in sostituzione o in accompagnamento dei tradizionali regali indirizzati a clienti e collaboratori.

L’impegno di AIRC nel coinvolgimento di aziende e fondazioni per il sostegno alla ricerca, attraverso partnership, iniziative speciali e donazioni, ha generato una raccolta lorda di 3 milioni di euro, ripartita tra diverse voci di bilancio.

Dal 1998, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, I Giorni della Ricerca informano sui progressi della ricerca sul cancro, promuovono la nostra attività istituzionale, raccolgono fondi attraverso le reti RAI, le iniziative sul territorio e con i partner. Nel 2015 la raccolta complessiva de I Giorni della Ricerca ha raggiunto 6,5 milioni di euro, risultato raggiunto attraverso la maratona sulle reti RAI, la distribuzione de I Cioccolatini della Ricerca, le iniziative di UBI Banca, il contributo di Esselunga, la partecipazione del mondo del calcio con Un Gol per la Ricerca.

©TommasoGesuato__MG_9391

Le Arance della Salute e L’Azalea della Ricerca sono iniziative dedicate alla prevenzione, alla sana alimentazione, ai corretti stili di vita e alla ricerca sui tumori che colpiscono le donne. Sono un’occasione importante per la raccolta fondi, l’informazione e la sensibilizzazione ma anche per i volontari di tutta Italia che, con il loro tempo e la loro energia, ne garantiscono il successo.

Ai tradizionali appuntamenti, nel 2012 si è aggiunto l’evento de I Cioccolatini della Ricerca: nell’ambito de I Giorni della Ricerca, a novembre, con una donazione di 10 euro è possibile sostenere il lavoro dei ricercatori e ricevere dai volontari dell’Associazione una shopper di cioccolatini.

La campagna lasciti promossa da FIRC-AIRC  sul delicato tema del testamento è stata realizzata in Abruzzo e Molise; tra i suoi protagonisti, Remo Girone, Gian Antonio Stella, Lunetta Savino e Moreno Cedroni.

Nel 2015, FIRC-AIRC ha accettato 132 lasciti; 14,4 milioni di euro è invece il valore totale dei lasciti pervenuti nel corso dell’anno alla Fondazione.

Nel 2015 il numero verde 800 350 350, canale rapido e sicuro di raccolta per le donazioni e di informazione diretta sulle attività di Associazione e Fondazione, ha ricevuto 15.612 telefonate. Le donazioni con carta di credito sono state 3.404; le domande di attivazione di pagamenti ricorsivi 3.428.

Il contributo del 5 per mille ad AIRC  ha un duplice ruolo: prolungare l’impegno nel tempo finanziando tutti i progetti meritevoli e sostenere due programmi pluriennali.

©TommasoGesuato__MG_9226